COMPETENZE DELL'INFERMIERE NEFROLOGICO: TRADIZIONE E INNOVAZIONE
Padova 12 ottobre 2017
"Istituto Suore Francescane Elisabettine" - Via G. Da Verdara ,54 - Padova

 

 

I Sessione
Moderatori: S. Bevilaqua (Verona) - A. Dalprà (Trento)

II Sessione

Moderatori: Dorigo (Dolo VE) - L. Giovannini (Trento)

III Sessione

Moderatori: M. Canzi (Pordenone) - M. Mettifogo (Vicenza)

Comitato scientifico e organizzativo
Anna Giancipoli, 
Referente Basilicata
Giovanni Carbone, Referente Puglia
Vincenzo Ferreri, Referente Campania

Scarica il programma preliminare - Scarica la Scheda di iscrizione

Obiettivi del Corso
L’EducazioneTerapeutica (ET) è una componente necessaria nel percorso di cura di coloro che si trovano ad affrontare una malattia cronica.  L’ET è anche lo strumento preferenziale per l’infermiere che opera nell’ambito della cronicità e specificatamente nella Malattia Renale Cronica (MRC). In questo ambito la relazione con il paziente, la comprensione dei suoi complessi bisogni di salute e di informazione sono elementi strutturali dell’assistenza infermieristica e necessitano di continui aggiornamenti, acquisizioni e rimodellamenti organizzativi. La prima giornata è aperta al pubblico e saranno affrontati argomenti sul ruolo che i reni svolgono per garantire il benessere della persona, sugli stili di vita che aiutano a prevenire e rallentare il danno renale e quali sono gli indicatori da osservare per monitorare e gestire la MRC, se già presente. Nella seconda parte del convegno gli argomenti trattati saranno indirizzati al professionista infermiere di area nefrologica, con accreditamento ECM. L’obiettivo generale del percorso formativo vuole stimolare una riflessione per gli infermieri rispetto al loro ruolo di “professionisti della salute” rendendoli consapevoli delle proprie potenzialità, abilità e competenze acquisite ed applicate nel loro quotidiano operativo, nei vari ambiti dell’assistenza nefrologica, nelle tre regioni Basilicata, Campania e Puglia. L’aggiornamento professionale oggi non è solo un’esigenza etico-professionale del professionista virtuoso ma è anche un mandato legislativo, una richiesta formale della società verso coloro che per professione si occupano del bene più grande della persona: la salute ed il suo mantenimento.

Infermieri di Nefrologia oggi:
tra scienza, tecnica e umanità

Firenze 27 ottobre 2018

 

Programma

La continua evoluzione della professione infermieristica e le modifiche degli scenari in nefrologia dialisi e trapianto richiede agli operatori sanitari un continuo aggiornamento delle proprie competenze professionali allo scopo di fornire assistenza in grado di soddisfare i bisogni dell’utenza. Il corso si propone di essere un forum di aggiornamento professionale per gli infermieri di area nefrologica. I recenti cambiamenti legislativi della professione e gradi di responsabilità professionale necessitano di un continuo aggiornamento nell’area nefrologica. La consapevolezza di tutta la comunità scientifica di confrontarsi sulle buone pratiche in area nefrologica porta in questo corso la disponibilitàà di professionisti ad esplicitarle seppur nella diversità di programmazione nel contesto della sanità regionale. Il corso pertanto vuole gettare le basi sul ragionamento di percorsi condivisi muti professionali e interdisciplinari per la corretta presa in carico del paziente nell’ottica di efficienza e efficacia dei servizi del SSN.
Comitato scientifico e organizzativo: Cristina Mechini (Siena), Grazia Stefanizzi (Bologna), Concetti Valeria (Fermo).

Focus Competenze.
Moderatori: David Caiani (Firenze), Grazia Stefanizzi (Bologna)

  • Legge Gelli-Bianco e Società Scientifici - Marisa Pegoraro Presidente SIAN
  • La professionalizzazione dell’Infermiere nel nuovo contesto attuale. - Danilo Massai Presidente OPI FIPT
  • La valorizzazione infermieristica, tra percezione e realtà. Il risultato di un questionario "Azienda Ospedaliera S. Orsola Bologna. - Cinzia Fabbri (Bologna)
  • Indagine conoscitiva sul percorso di formazione del personale di nuova acquisizione in emodialisi. Il tutor e le competenze avanzate. - Irene Bandor, IFCA, Alba Tavolaro (Pescia, PT)

Percorsi e Modelli Assistenziali.
Moderatori: Paolo Procaccio (Firenze), Cinzia Fabbri (Bologna)

  • Indagine regionale (Marche, Toscana, Emilia Romagna) sulla presa in carico del paziente con MRC - Valeria Concetti (Fermo)
  • Il percorso del paziente nefropatico: focus sulle competenze nella scelta del trattamento dialitico. - Cristina Mechini (Siena)
  • Infermiere pediatrico come specialista nella MRC pediatrica. - Barbara Pucci (Firenze)

Quali modelli nella sorveglianza degli accessi vascolari in dialisi.
Moderatori: Paolo Procaccio (Firenze), Cinzia Fabbri (Bologna)

  • Beatrice Escati (Pistoia),
  • Natascia Mari (Macerata)
  • Grazia Stefanizzi (Bologna)

Percorso trapianto adulto.
Moderatori: Laura Nannini (Siena), Valeria Concetti (Fermo)

  • Dall’inserimento in lista al trapianto: quale criticità educativa nella corretta presa in carico. - Francesco Rossi (Firenze)
  • Il ruolo e le funzioni dell’Infermiere Case Manager nel follow-up del paziente trapiantato di rene. - Rita Curto (Firenze)

Dialisi Domiciliare aspetti organizzativi e assistenziali.
Moderatori: Cristina Mechini (Siena) Claudio Squarcia (Ascoli Piceno)

  • Emodialisi domiciliare e il campo d'azione dell'infermiere. - Emiliano Carlotti (Pisa)
  • Dialisi peritoneale. - Paola Chiappini (Piacenza)
  • Emodialisi ultra breve giornaliera domiciliare. - Valeria Concetti (Fermo)

TAVOLA ROTONDA - La cabina di regia della cronicità esperti a confronto.
Coordina Lisa Ciardi (giornalista)

  • Marisa Pegoraro (SIAN,
  • Mauro Ringressi (ANED),
  • Francesco Rossi (SIAN),
  • Beatrice Mazzoleni (Segretaria Nazionale FNOPI),
  • Alberto Rosati (Nefrologo),
  • Monica Calamai (Direttore Assessorato alla salute Regione Toscana)